Esteri

A 85 anni faccio la escort: “non accetto critiche e non amo essere giudicata”. Tariffe orarie da capogiro.

Va in onda su “Cielo” a partire da venerdì 24 luglio in seconda serata il documentario “Mia nonna la escort” che racconterà tra le altre cose la vita della prostituta Sheila Vogel-Coupe, la granny che a 85 anni guadagna 300 sterline l’ora grazie al suo corpo. La sua storia è singolare.

Questa arzilla vecchietta ha scelto il mestiere più antico del mondo e, nonostante sia stata allontanata dai suoi familiari, non si è mai pentita della sua decisione. Al di là ciò che si potrebbe immaginare, “Mia nonna la escort” è un documentario serissimo e molto ben realizzato da Charlie Russell.

L’uomo ha voluto raccontare la vita di 3 escort inglesi molto avanti negli anni, ma lo ha fatto non solo dal punto di vista prettamente sessuale. Il documentario si concentra anche sulle dinamiche familiari e sociali della vita di queste 3 donne. Le 3 protagoniste di questo nuovo progetto televisivo sono la 85enne Sheila, la 64enne Beverly e la 57enne Sophie. Ma è la vita di Miss Vogel-Coupe quella ad aver maggiormente incuriosito il pubblico.

I clienti della Sheila Vogel-Coupe hanno circa 20 anni

Sheila è la nonna di Katie Waissel, una cantante diventata famosa in Gran Bretagna per aver partecipato alla versione inglese di X Factor. Le sue scelte professionali le hanno fatto terra bruciata intorno, con i suoi familiari che l’hanno allontanata nel momento stesso in cui la sua professione è stata resa nota. La cosa singolare è che Sheila non fa la escort per denaro, pur guadagnandone tantissimo. Il sesso le piace e non riuscirebbe mai a farne a meno:

Lo faccio perché adoro il sesso. Anche solo pensarci mi fa sentire meglio. Senza, non saprei cosa fare nella vita e, nonostante quello che pensa di me la mia famiglia, non sono ancora pronta a fermarmi.

Nonostante i suoi 85 anni, la nonnina protagonista del documentario di Russell incontra fino a 10 clienti a settimana, persone che per aggiudicarsi qualche ora del suo tempo sono disposte a sbordare fino a 250 sterline l’ora, equivalenti a circa 300 euro. Sorprendentemente, l’età media dei suoi clienti è molto bassa. Si stima, infatti, che la sua clientela sia composta per la stragrande maggioranza da ragazzi che hanno circa 20 anni.