Cronaca News

Azouz Marzouk vuole l’eredità di Raffaella: “Datemi i soldi che mi spettano”

Si torna a parlare della str@ge di Erba dopo che, incredibilmente, i giudici della Corte di Cassazione hanno acconsentito all’esame di nuove prove proprio come chiesto dalla difesa di Rosa Bazzi e Olindo Romano. La coppia, riconosciuta colpevole del mass@cro di Raffaella Castagna, il piccolo Youssef, Paola Galli e la vicina di casa Valeria Cherubini e del ferimento di Mario Frigerio, torna così a sperare di vedere ribaltate le proprie sorti.

Loading...

Gli avvocati di Rosa e Olindo esultano per la decisione dei giudici
Fabio Schembri, uno dei legali di Rosa Bazzi e Olindo Romano, spiegano a Giallo: “Siamo soddisfatti, era quello che volevamo fin dall’inizio. Ora andremo a Como e finalmente esporremo le nostre ragioni davanti all’@ccusa.

Loading...

Chiederemo l’esame dei pochi reperti rimasti e le intercettazioni ambientali mancanti. Ci auguriamo che si possa finalmente procedere ai nuovi accertamenti”. In particolare verranno esaminati peli e capelli trovati sulla felpa del povero Youssef, una macchia di s@ngue presente sul terrazzino, tre giubbotti e un accendino e un telefonino che non si capisce di chi sia.

Str@ge di Erba, Azouz Marzouk torna a farsi sentire

In questo contesto si inserisce pure Azouz Marzouk, marito di Raffaella e padre di Youssef, parte offesa per questa vicenda che per primo ha incredibilmente sostenuto l’innocenza di Rosa e Olindo. L’uomo, intervenuto a Telelombardia, ha di nuovo sostenuto di sapere chi sono i veri colpevoli, ma di volerlo dire solo ai magistrati. La sua teoria è che a compiere la str@ge siano stati i fratelli Castagna che già hanno provveduto a denunci@rlo per diff@mazione. Oltre a tutto ciò Marzouk ha fatto un annuncio che ha lasciato tutti senza parole: “Dopo 13 anni ho deciso che chiederò l’eredità di mia moglie Raffaella: voglio quello che mi spetta”.