Esteri

Bimba di 21 mesi guarisce da un tumore grave: Molly commuove tutti

A soli 21 mesi è guarita da un gravissimo tumore al quarto stadio, mostrando una forza incredibile nonostante la sua tenera età. Lei si chiama Molly ed è la bimba americana che sta commuovendo tutto il mondo.

Bimba di 21 mesi guarisce da un tumore grave

A soli 5 mesi di età le diagnosticarono un tumore terribile, che spesso non lascia scampo, un neuroblastoma al quarto stadio. La piccola Molly Hughes, una bimba del Kentucky, si è trovata a combattere una battaglia durissima, per la quale è stato necessario un lungo periodo di cure, che hanno incluso cinque cicli di chemioterapia, due trapianti di cellule staminali e decine di sedute di radioterapia.

Sono stati quindici mesi durissimi, durante i quali, però, Molly, non si è arresa, mostrando una forza straordinaria. Al termine del lungo periodo di terapie, la bimba a 21 mesi ha sconfitto il cancro, guarendo dal neuroblastoma. La mamma Chelsea ha raccontato che “quando si cura il neuroblastoma le terapie sono molto aggressive e dopo ogni trattamento era normale che la figlia perdesse tutte le energie per qualche giorno. Eppure nonostante questo, era lì che voleva giocare“. Una forza straordinaria che per la famiglia della bimba “va oltre la medicina“.

Quando Molly è guarita dal tumore, la mamma l’ha “abbracciata forte per cinque minuti“. La bimba ha perso l’udito, ma ora sta tornando ad una vita normale. “È una bimba scatenata e piena di energia – ha detto ancora la mamma – non sta mai ferma”. I media americani, tra cui la CNN, hanno raccontato l’eccezionale storia di questa bambina che è stata soprannominata “Molly strong“, Molly la forte. La sua storia ha fatto presto il giro del mondo, commuovendo tutti.

Il neuroblastoma è una grave forma di tumore che colpisce soprattutto bambini e ragazzi, aggredendo il sistema nervoso simpatico, una parte del sistema nervoso autonomo che controlla alcune funzioni involontarie come la respirazione, la digestione o il battito cardiaco. Si tratta di un tumore ad alto rischio di ricadute, per questo Molly dovrà prendere medicine per prevenire il ritorno del cancro e dovrà sottoporsi a regolari controlli, ogni tre mesi, per altri cinque anni. A causa della perdita dell’udito, Molly dovrà indossare un apparecchio acustico, ma la sua battaglia più difficile è stata vinta. Per festeggiare la famiglia andrà in vacanza al mare. Molly “potrà fare il bagno per la prima volta“, ha detto mamma Chelsea.