Esteri

Bimbo di nove anni schiacciato da un armadietto.

Un bambino di soli nove anni è m©rto ieri pomeriggio Chelmford, nell’Essex (Inghilterra). Il piccolo si trovava alla Great Baddow High School insieme ad alcuni membri della famiglia, i quali stavano frequentando un corso pomeridiano. Secondo una prima ricostruzione della dinamica (ancora al vaglio delle autorità) il bambino si sarebbe arrampicato su uno degli armadietti del corridoio e mentre si trovava là sopra è caduto rovinosamente a terra.

Nel cadere, il piccolo avrebbe dunque trascinato con sé l’armadietto che gli è caduto addosso intrappolandolo a terra. Non è chiaro quanto tempo sia passato da quando si è verificato l’incidente a quando i presenti hanno chiamato i soccorsi. Da quello che emerge dalla cronaca britannica, i paramedici hanno tentato di rianimarlo per tutto il viaggio, percorso in eliambulanza, dal parcheggio della scuola fino all’ospedale. I loro tentativi, però, sono risultati vani ed alla fine si sono visti costretti a dichiararne il decæsso.

Tragedia a scuola: lezioni sospese dopo la m©rte del bimbo

In seguito al tragico accadimento, i dirigenti scolastici hanno disposto la sospensione delle lezioni quasi per tutti gli studenti. Quest’oggi si sono presentati in aula solamente gli alunni che dovevano sostenere gli esami di fine anno. Quegli stessi hanno avuto il permesso di allontanarsi dall’istituto non appena avessero concluso la prova.

La notizia della tragica fatalità si è diffusa rapidamente nella cittadina britannica, dove la m©rte del bimbo ha suscitato clamore e preoccupazione. Molti genitori hanno espresso il proprio c©rdoglio ed i propri timori su Facebook. Uno di questi scrive: “Un bambino è m©rto schiacciato da un armadietto a scuola, com’è potuto succedere? I nostri figli non dovrebbero essere al sicuro?”. C’è, però, chi si limita a fare le c©ndoglianze e mostrare vicinanza ai parenti della vittim@: “Il mio affetto va a tutti quelli coinvolti” oppure “Riposa in pace piccolo uomo, non sarebbe dovuto essere il tuo momento”.