News

Dobbiamo smettere di far mangiare Wurstel ai nostri figli, ecco con cosa sono fatti

Spesso nelle etichette delle cotolette, dei wurstel e delle polpette troviamo la dicitura “carne separata meccanicamente“; ecco di cosa si tratta:

In un servizio del programma televisivo ‘La Gabbia‘, si spiega che tale processo non è altro che “Un sottoprodotto della lavorazione industriale che consente di non buttare nulla”.

“E’ ricavata da carcasse che invece che essere buttate via vengono rielaborate per poter estrarre tutto ciò che rimane ancora attaccato. Vengono anche triturate in parte le ossa, la cartilagine.

“È una sorta di grossa tritacarne e ne fa un impasto molto malleabile e duttile che si presta a diversi utilizzi come i wurstel”.


Inoltre per produrre questo tipo di carne viene utilizzata dell’ammoniaca che serve ad eliminare la forte carica batterica presente al suo interno e con l’aggiunta di diversi aromi la rendono appetibile ai nostri palati.