Benessere

Quest’uomo decide, finalmente, di eliminare dal suo viso 50 anni di punti neri. Resterete scioccati da quello che uscirà fuori.

La pulizia accurata della pelle, usando detergenti delicati e poco aggressivi, è utile ma da sola non serve a curare l’acne. Bisogna poi evitare di detergere la pelle eccessivamente per non togliere lo strato lipidico naturale e quindi renderla secca e sensibile. È possibile applicare creme idratanti, ma è fondamentale il consiglio di un dermatologo. Alcune sostanze potrebbero peggiorare la situazione. (Continua a leggere subito dopo la foto)

Attenzione anche ai cosmetici: troppo trucco può peggiorare la situazione. L’ostruzione dei pori da parte di fondotinta o cipria inoltre limita la respirazione cellulare. Di creme e lozioni contro l’acne se ne trovano tanti, nelle farmacie e anche nei supermercati. Tuttavia molti prodotti non sono effettivamente stati testati in maniera scientificamente rigorosa, e il loro effetto terapeutico è minimo o nullo. (Continua a leggere subito dopo la foto)

Insistere con questi prodotti spesso è deludente, induce a pensare che non ci siano cure efficaci. Oltretutto si perde tempo e le lesioni progrediscono determinando la comparsa di cicatrici cutanee perenni. Nell’acne comedonica può essere utile lo scrub, che rimuove le cellule morte facendo aprire i pori, ma a patto che non sia troppo aggressivo e ruvido sulla pelle. (Continua a leggere subito dopo la foto)

Kasana usa due tamponi di cotone per schiacciare delicatamente i punti, una tecnica che viene utilizzata da moltissimi altri dermatologi. Il video termina con il dottore che opera su una parte del viso dell’uomo. La differenza tra le due parti è davvero considerevole. (Continua a leggere subito dopo il video)