medicina

Ha un enorme punto nero incistato e doloroso. La dermatologa interviene e quello che tira fuori è allucinante. Ecco il lavoretto clamoroso della dottoressa che spopola sul web

Poche cose mandano la dottoressa Sandra Lee in solluchero come «uno di quei bei punti neri». Probabilmente sapete di cosa stiamo parlando: punti neri turgidi e lucidi, quelli che all’inizio escono a fatica e con dolore ma che alla fine si estraggono intatti e prodigiosamente grandi.

La dottoressa Lee ci spiega che la cosa notevole di questi punti neri è che vengono bene davanti a una telecamera. Lee lo sa bene: è una dermatologa che lavora a Upland, in California, e da circa un anno è diventata molto popolare online perché filma i suoi interventi e li carica su Instagram e YouTube. Solo su Instagram ha superato i 100mila follower, e in totale i suoi video hanno ottenuto più di 170 milioni di visualizzazioni. Lee è inoltre una delle figure più apprezzate di Popping, (“scoppiare”, dal verbo che si usa per indicare il trattamento dei brufoli), un forum di Reddit che conta 62mila iscritti e che si occupa di “foto, video e storie su brufoli e cisti”.

Lee ha raccontato al Washington Post che «le persone hanno spesso una reazione molto forte ai miei video, di disgusto o ammirazione. La gente è semplicemente parecchio attratta dai problemi della pelle, cosa che comporta non esattamente un’ossessione ma una specie di fascinazione. Non ci si crede, che cose del genere accadano davvero alla nostra pelle».

Lee ci vede anche una certa bellezza, in tutto questo: paragona i punti neri ai fiocchi di neve e dice che «ciascuno di essi è unico». Fra i suoi video più popolari ce n’è uno postato pochi giorni fa in cui Lee rimuove un punto nero enorme a forma di disco dal viso di una donna anziana. L’amabile discussione fra Lee e la sua paziente – che durante l’intervento discutono di bevute e che scherzando paragonano l’estrazione di punti neri a una caccia al tesoro – ha ottenuto più di 4 milioni e mezzo di visite.

I fan di Lee le dicono regolarmente di essere capitati su un suo video perché affascinati dal loro contenuto, ma che poi hanno continuato a seguirla per la sua parlata ciarliera e il suo rassicurante tono di voce, cosa che rende piuttosto accettabili scene normalmente schifose.