Spettacolo

Il celebre attore del famosissimo telefilm, ha raccontato la sua battaglia più grande. Un volto stanco, provato, ma con ancora la voglia di sorridere. Il commovente racconto della sua malattia.

L’attore Anson Williams, noto soprattutto per l’indimenticato ruolo di Warren “Potsie” Weber nella serie cult Happy Days, ha raccontato per la prima volta nei dettagli la difficile battaglia contro un cancro al colon che ha combattuto nei mesi scorsi. Un’esperienza durissima, che lo ha però portato a guardare la sua vita da una nuova prospettiva. (Continua a leggere dopo la foto)

L’intervista rilasciata a Closer Weekly arriva a pochi mesi di distanza dalla tragica morte della collega Erin Moran, che in Happy Days era Joanie, proprio a causa del cancro. A Williams è stato diagnosticato un tumore al colon allo stadio 2, poco prima di Natale 2016. L’attore 67enne è stato sottoposto a due interventi chirurgici e ha trascorso tre settimane all’ospedale. Il cancro è stato debellato e, soprattutto, Williams ne è uscito più forte che mai. (Continua a leggere dopo la foto)

L’ho trasformato in qualcosa di positivo. Ho scoperto di avere uno scopo per vivere. Era la sveglia che mi serviva. Avevo bisogno di trovare nuove priorità nella mia vita. In effetti il cancro si è rivelato essere un beneficio per me, dal momento che sono diventato molto più forte di quanto pensassi. “Ora amo la mia famiglia in un modo nuovo”. (Continua a leggere dopo la foto)

Soprattutto, l’attore che interpretò Potsie per tutte le 11 stagioni di Happy Days ha “imparato ad apprezzare più profondamente la famiglia”. Da 30 anni è sposato con la seconda moglie Jackie Gerken, attrice del film “Le ragazze della Terra sono facili”, da cui ha avuto 4 figlie. Williams ha anche una figlia dalla prima consorte (Lorrie Mahaffey, sua partner anche sul set di Happy Days) e due nipoti: “Ho sempre saputo che li amavo e che sono stati importanti, ma adesso guardo a loro in un modo completamente nuovo”. Williams ha documentato i giorni passati in ospedale sulla sua pagina Facebook e, nel periodo di degenza in ospedale, ha cercato di portare il sorriso tra i pazienti con le sue doti comiche: Ho fatto quello che so fare: portare un po’ di buon umore, far dimenticare lo stress alla gente e farla sorridere. (Continua a leggere dopo la foto)