Esteri

La donna rientra dal lavoro e non trova più suo figlio. Lui e il suo compagno spariti nel nulla. Dopo 20 anni la polizia bussa alla sua porta con una notizia sconvolgente.

Maria Mancia viveva in California con il marito Valentin Hernandez e il figlio Steve di 18 mesi. Un giorno, di rientro a casa, ha avuto una sorpresa terribile: aprendo la porta ha notato che c’era uno strano silenzio, sapeva che c’era qualcosa che non andava. La donna è subito corsa in giro per l’abitazione per capire cosa fosse successo. È così che si è resa conto che mancava una cosa molto importante.

Il figlio Steve era scomparso. E non solo lui… il marito era andato via senza neanche lasciare un biglietto, aveva persino trovato il tempo di togliere le foto del bambino dalla casa, persino le immagini dell’ecografia… La donna era sotto shock, la verità era che Valentin aveva rapito il suo unico figlio.

Maria ha immediatamente contattato la polizia ma, senza alcuna foto del bambino, non era semplice per nessuno poterlo identificare. La storia accadeva nel 1995 e la donna, oltre alle foto stampate, non aveva altre immagini. Alla fine gli investigatori erano riusciti a trovare una foto per poter diffondere l’identikit del piccolo, ma era in bianco e nero e di pessima qualità, si trovava nella casa di uno dei parenti.

Il tempo è iniziato a passare e le indagini non facevano progressi. Giorni, settimane, mesi e poi anni… niente! 21 anni dopo, Maria guardava ancora quell’unica immagine del figlio, i suoi capelli neri, i tratti del viso… Per la donna il tempo si era fermato alla sua scomparsa. A quel punto aveva 22 anni, era felice? Aveva una ragazza? Era ancora vivo?

Ma un giorno, gli agenti di San Bernardino aveva scoperto una traccia che li aveva portati nella città messicana di Puebla. Ed è lì che avevano trovato un ragazza vivo e sano. Le speranze della donna si erano riaccese, ma cercava di mantenere la calma. Poteva anche non trattarsi del figlio. Era stato nel frattempo predisposto un esame del DNA. E così è arrivata una notizia incredibilmente buona: il giovane uomo era proprio Steve.

Quando Maria ha scoperto che era ancora vivo, le lacrime sono sgorgate copiose. Quello che aveva sognato per 21 anni era diventato realtà! Quando la donna ha visto Steve per la prima volta dopo la lunga separazione era nervosa ed euforica allo stesso tempo. I due si sono abbracciati a lungo. Era diventato un uomo! Nonostante fossero passati più di 20 anni, il loro amore era ancora molto forte!

Per lo stesso Steve, questo momento era stato pieno di emozioni: “È stato uno shock, non sapevo se fosse viva e ricevere una chiamata in cui ti si comunica che tua madre è stata ritrovata e ti sta cercando è stata una doccia fredda. Ma in senso buono, molto buono!”. Il giorno dell’incontro, Steve ha portato alla madre un regalo molto speciale: delle sue foto! Maria, che aveva trascorso lunghi anni a guardare un’unica immagine, sbiadita, non aveva parole per esprimere la sua felicità.

Inutile dire quanto i due avessero da raccontarsi. Steve studiava in Messico giurisprudenza e sperava di poter proseguire i suoi studi negli Stati Uniti. Stare vicino alla madre lo avrebbe aiutato a recuperare alcuni ricordi dell’infanzia. Per quanto riguarda Valentin, il “padre sequestratore”, era nuovamente sparito, alcuni dicevano addirittura fosse morto. Ma la preoccupazione maggiore in quel momento per Maria era poter trascorrere tempo con il figlio.