Esteri

Julen: svelato l’esito dell’autopsia fatta sul corpo del bambino. Emerge tutta la verità

I risultati dell’esame sul corpo del bambino: «È precipitato in caduta libera per 71 metri». Per tredici giorni hanno continuato a scavare, a cercarlo, si sono aggrappati alla speranza di trovarlo vivo, come fu nel 1981 in Italia per il piccolo Alfredino.Ma Julen, il bimbo di due anni precipitato nel pozzo in Spagna, era morto lo stesso giorno della caduta.

Loading...

A rivelarlo l’autopsia effettuata all’Istituto di Medicina Legale di Malaga sul cadavere del bambino la cui sorte ha tenuto con il fiato sospeso il mondo. Secondo fonti investigative sul corpo di Julen è stato riscontrato un «trauma-encefalico importante» e «molteplici traumi compatibili con la caduta».

Il bambino è stato trovato con le braccia rivolte verso l’alto «è precipitato rapidamente in caduta libera per 71 metri» ha fatto sapere il delegato del governo spagnolo Rodriguez Gomez de Celis. I funerali si svolgeranno oggi a El Palo, dove Julen viveva con i genitori. Il comune di Malaga ha proclamato tre giorni di lutto.

Per cercare di salvare il bimbo sono state rimosse centomila tonnellate di terra, in 300 ore di sforzi incessanti. Trecento persone hanno partecipato alle operazioni per cercare di trarre in salvo il piccolo.