News

La paura di Gerry Scotti per il suo unico figlio: “Al momento le condizioni sono stabili.”

Il giovane è stato ricoverato in una clinica, la Humanitas a Rozzano, in codice rosso. Da lui è accorso il padre, in ansia per le sue condizioni di salute. Edoardo ha riportato una frattura sotto-trocanterica scomposta del femore. Le sue condizioni sono apparse subito serie ma la Tac ha escluso danni interni e cerebrali. Dunque il figlio di Gerry Scotti è fuori pericolo anche se resta ricoverato in ospedale.

Edoardo, classe 1992, è nato il 10 marzo a Milano ma ha vissuto per moltissimi anni negli Stati Uniti. Sua madre è Patrizia Grosso, a cui il conduttore è stato legato sino al 2009. Una storia, la loro, inziata nel 1991. “A causa del mio lavoro e della separazione ho sempre avuto paura che gli mancasse qualcosa e ho fatto di tutto per essergli vicino – ha svelato qualche tempo fa – Oggi, e questa è la mia grande gioia, posso dire: è un ragazzo felice”. Parole non meno toccanti e sincere furono quelle rivolte alla storia del suo matrimonio: “Per uno con una famiglia come quella nella quale sono cresciuto io, il matrimonio era sacro” con queste parole il conduttore ha parlaro del suo matrimonio con Patrizia e del successivo divorzio.

“Quando ho capito che si era rotto un vaso che non si sarebbe più aggiustato ne ho sofferto molto – ha detto – Non mi sono mai vergognato di niente, ma quando mi sono separato per poi arrivare al divorzio mi vergognavo di aver finito la storia della mia famiglia. Ho dovuto fare le valigie e uscire da casa mia, il posto dove era nato e viveva mio figlio“. Certo Edorardo ha rappresentato e rappresenta la parte più bella di quella storia d’amore. Perchè la fine della storia con Patrizia non ha segnato l’inzio di una storia d’amicizia. “Avrei voluto mantenere un buon rapporto con la madre di Edoardo ma non ci sono riuscito e non ne vado fiero. Avrei preferito diversamente“.

Ora Gerry ha una nuova compagna, Gabriella Perino e sembra che i rapporti fra i tre vadano molto bene “Nei giorni vicini al mio compleanno, che ricorre il 7 agosto, Edoardo, è sempre con noi. Sono un padre fortunato. Come molti papà, ho cercato di compensare qualche senso di colpa e qualche assenza coltivando un buon rapporto con lui”. Disse Gerry tempo addietro. Già, un padre fortunato. Deve averlo pensato molto spesso in queste ore.