Cronaca Esteri

Meredith Kercher, morto anche il padre in circostante misteriose. “Ecco come lo hanno trovato”

Il destino continua ad accanirsi contro la famiglia di Meredith Kercher, la studentessa inglese assassinata a Perugia nel 2007 in un delitto rimasto parzialmente irrisolto. Suo padre, John Kercher, 77 anni, è morto dopo un incidente dalle circostanze ancora misteriose avvenuto a pochi passi da casa, a Croydon, un sobborgo a sud di Londra. L’uomo è stato ritrovato a terra, con multiple fratture al corpo e alla testa: ricoverato in ospedale, è deceduto dopo alcuni giorni.

Loading...

Il fatto risale a tre settimane fa, ma i familiari ne hanno dato notizia soltanto ora. La polizia ha aperto un’inchiesta trattando l’episodio come una “morte sospetta”, di cui i responsabili restano al momento ignoti. Un’ipotesi circolata da Scotland Yard è che Kercher senior sia rimasto vittima di uno scippo: sarebbe stato spinto violentemente a terra durante una colluttazione. Un’altra è che sia stato investito da un’auto che ha sbandato, lo ha colpito e poi si è allontanata senza prestare soccorso, forse perché il conducente era ubriaco.

Loading...

In entrambi i casi si configura come minimo il reato di omicidio involontario o a scopo di furto: per questo le forze dell’ordine chiedono a chiunque si trovasse nelle vicinanze e ha visto qualcosa di farsi avanti e testimoniare. Come che sia, un nuovo giallo turba una famiglia già gravemente colpita dall’assassinio di Meredith.

Il “delitto di Perugia”, come è stato a lungo chiamato, ha avuto una spiegazione soltanto parziale dopo l’assoluzione in appello dei due principali imputati, l’italiano Raffaele Sollecito e l’americana Amanda Knox, amici e co-inquilini della 21enne Meredith, giudicati colpevoli in prima istanza e quindi assolti in terzo grado al termine di un controverso iter giudiziario. Solo colpevole, ancora in carcere seppure con misure di semi-libertà, è Rudy Guede, condannato a 16 anni per concorso in omicidio, sebbene i suoi complici non siano stati identificati. Chissà se il mistero sulla morte di suo padre troverà una soluzione più chiara.