Esteri

Nonna si rifiuta di vedere suo nipote e maledice sua figlia, perché non le ha permesso di esserci alla nascita. La cosa è degenerata fino al punto che…

Ho deciso di sfogarmi qui, probabilmente perché ho bisogno della vostra opinione, per capire se davvero ho sbagliato, se sono davvero così cattiva o se è mia madre ad essere esagerata. La situazione mi fa male e indietro non si può tornare. Ho 24 anni e lo scorso agosto ho dato alla luce il mio primo figlio. Ho sposato suo padre e abbiamo iniziato la nostra bellissima vita insieme.

Già durante la gravidanza, abbiamo parlato della nascita di nostro figlio e abbiamo deciso di condividere quel momento, da soli, nella nostra intimità. Ed è stato proprio ciò che ho fatto, quando è arrivata l’ora. Il giorno successivo alla nascita, ho chiamato mia madre, come il resto dei parenti e l’ho informata che suo nipote era nato e che avrebbe potuto venire a vederlo.

La sua reazione è stata davvero inaspettata, si è infuriata ed ha iniziato ad insultarmi e poi ad insultare anche mio marito. Tutto perché non l’avevo chiamata e non le avevo permesso di esserci durante la nascita. Non mi ha chiesto nemmeno come stavo, come fosse andata, come stava mio figlio, suo nipote. Mi ha definito egoista, cattiva, ingrata e poi ha mandato all’inferno sia me che mio marito.

Per dieci settimane non mi ha parlato e non ha voluto vedere suo nipote. Io non l’ho chiamata e lei non ha chiamato me. Ancora oggi, la situazione è rimasta così. Mi sta distruggendo, perché l’arrivo di mio figlio avrebbe dovuto unirci, lei avrebbe dovuto insegnarmi molte cose, consigliarmi, mostrarmi la maternità.

Secondo voi ho sbagliato? Dovrei sentirmi in colpa? Devo abbassarmi e richiamarla io? O dare retta a mio marito e considerarla fuori di testa?” Lo sfogo di una mamma sui social. Voi, cosa ne pensate?