medicina

Questo ragazzo decide di farsi una pulizia del viso. Non ha idea di quello che il dermatologo farà uscire dalla sua faccia. Davvero disgustoso!

I punti neri sono una delle battaglie dell’estetica che molti di noi devono spesso affrontare. Ostinati come i brufoli, forse sono anche più difficili da eliminare. In questo articolo affronteremo il problema dei punti neri, le cause della comparsa, i migliori consigli per avere la pelle del viso sempre pulita e perfetta, cosa fare, cosa non fare e i metodi fai da te più efficaci per eliminare i punti neri definitivamente e naturalmente.

Come si formano in punti neri?
Il punto di partenza sono i comedoni bianchi che si aprono sotto la spinta del contenuto, ovvero il sebo, dei follicoli piliferi. Quando il comedone si apre ed emerge il sebo si ha l’ossidazione lipidica per cui il materiale che si trova all’esterno (cheratina, sebo e microrganismi) si scurisce. I punti neri sono molto frequenti negli adolescenti, si presentano sovente in associazione con la comparsa dei brufoli nelle medesime aree: naso, fronte e mento. In un certo senso i punti neri precedono l’acne perché possono infiammarsi a causa dei batteri e dar origine alle pustole.

Cause dei punti neri
Anche i punti neri, come i brufoli, sono legati all’attività ormonale nello specifico all’attività del testosterone che esercita la sua azione sulle ghiandole sebacee. Va da sé che questo aumenta la secrezione di sebo che favorisce l’ostruzione dei pori e dunque la formazione di punti neri ed acne.

Una pelle non particolarmente curata e pulita può portare alla formazione di punti neri. L’applicazione di make up su una pelle grassa, non particolarmente pulita, peggiora la situazione. Un gesto fondamentale che si deve fare, la sera, per prevenire la formazione dei punti neri è la rimozione del make up proprio per evitare che occluda ulteriormente i pori. Questo ragazzo si ritrova sul viso una miriade di punti neri e il video che segue vi dimostra come il dermatologo riuscirà nell’impresa a pulirlo.