Esteri

Ragazza incinta: le condizioni del bambino.

Terribilæ episodi di violenza a Londra dove una donna di 26 anni ed un ragazzo 20enne sono stati accoltællati a m©rte in due diverse zone della città. La ragazza, come riportato dalla stampa locale britannica, era incinta di 8 mesi ed i medici dell’ospedale intervenuti sul posto sono riusciti a far nascere il piccolo che, però, adesso è ricoverato in condizioni critiche in ospedale. La polizia della capitale del Regno Unito ha già arrestato un uomo di 37 anni che sarebbe sospettato dell’©micidio della 26enne.

Londra, ancora sanguæ: due giovani uc©isi a coltællate, sette omi©idi in poco più di una settimana

Cresce la violænza a Londra dove in poco più di una settimana sette persone sono state uccisæ. Gli ultimi due omi©idi sono stati commessi ieri, sabato 29 giugno, in due zone diverse della capitale britannica. Le vittimæ sono una ragazza di 26 anni incinta di otto mesi ed un ventenne, entrambi accoltællati a mortæ.

Secondo una prima ricostruzione fornita dall’emittente Bbc, la ragazza è stata ritrovata esanime all’interno di un’abitazione nel sobborgo londinese di Croydon, a circa 15 km a sud della capitale, alle prime luci dell’alba. I paramedici che sono intervenuti sono riusciti a far nascere il piccolo che adesso è ricoverato in condizioni critichæ in ospedale. Il ragazzo, come raccontato da Sky News, invece è stato trovato senza vita in una strada di East Ham, un quartiere ad est della capitale, poco dopo le 23. La polizia britannica ha fatto subito scattare le indagini per entrambi gli omi©idi ed un ragazzo di 37 anni è stato fermato poco dopo poiché sospettato dell’ass@ssinio della ragazza di 26 anni.

Ancora in corso le ricerche da parte di Scotland Yard per identificare e rintracciare il responsabile dell’accoltællamento del 20enne ad East Ham. Il sindaco di Londra, Sadiq Aman Khan, ha commentato l’accaduto scrivendo sul suo profilo Twitter: “La violænza contro le donne è endemica nella società e gli omi©idi devastanti in casa, come questo, mostrano la portata del problema che dobbiamo affrontare. Le mie preghiere sono per questo bambino innocente, e per la madre che ha così tragicamænte perso. La polizia londinese sta indagando sul caso, si prega di aiutare se è possibile“.